Giovedý 8 Giugno 2023 - c/o Libreria Rinascita - Via Antonio Gramsci, 334 - Sesto Fiorentino

Le vergini suicide - di Jeffrey Eugenides


Giovedì 8 Giugno 2023

ore 21:15

presso la Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino

(Via Antonio Gramsci, 334)

 il Salotto Conti discuterà sul libro:

 Le vergini suicide
di Jeffrey Eugenides

Le vergini suicide

Autore:         Jeffrey Eugenides
Traduttore: Cristina Stella
Editore:        Mondadori
Collana:        Oscar 451
Edizione:     2
Anno edizione:       2019
Formato:                 Tascabile
In commercio dal: 21 maggio 2019
Pagine:                     216 p.
EAN:              9788804700227





«Cecilia si diresse verso la scala. Si muoveva senza alzare lo sguardo dal pavimento, immersa in una dimensione di oblio tutta sua, gli occhi color girasole fissi su ciò che le amareggiava la vita, ciò che non avremmo mai compreso.»

Tenero, avvolgente e bizzarro, Le vergini suicide è la storia di un’ossessione amorosa in cui si fondono memoria e immaginazione, sesso e nostalgia. Oggetto dell’ossessione sono le cinque sorelle Lisbon, per sempre fissate nella loro bellezza adolescenziale, che nel volgere di un anno si sono tutte tolte la vita. A raccontarla è una voce "collettiva" formata da un gruppo di ragazzi che a vent’anni di distanza cercano ancora di penetrarne il mistero in frammenti di ricordi, indizi sopravvissuti al tempo, diari, vestiti, elementi di un feticismo mai placato. Erano cresciuti insieme, rapiti e spaventati dai rituali di quelle giovani donne che rappresentavano un unico oggetto di desiderio, l’essenza di una misteriosa femminilità. Ora, da adulti, se ne sentono i custodi, nella consapevolezza che la loro vita è irrimediabilmente divisa tra un prima e un dopo. Ed è qui che il racconto di Eugenides assume i contorni del mito, fantasia d’innocenza tanto più desiderabile nell’attimo in cui non può essere resuscitata.
 

Jeffrey Eugenides

Libri di Jeffrey Eugenides

Jeffrey Eugenides

1960, Detroit

 

Jeffrey Eugenides (Detroit 1960) è un narratore statunitense di origine greca, vincitore nel 2003 del Premio Pulitzer. Si è affermato con Le vergini suicide (The Virgin Suicides, 1993), narrando in una cornice onirica il fascino vagamente elegiaco di cinque sorelle adolescenti votate al suicidio nella cornice suburbana di Detroit. Nel secondo romanzo, Middlesex (2002, premio Pulitzer), la sua esuberante inventiva si plasma tra l’epica ereditata dalla cultura europea e la concretezza della realtà americana, e crea una narrazione che tocca il tragico e il comico, ibridando il linguaggio con bizzarrie eccentriche e suggerendo fra le righe una riflessione sul «patrimonio genetico», che mostra la sua ineludibilità soprattutto in circostanze «forti» come l’emigrazione. Il terzo romanzo, La trama del matrimonio (The marriage plot, 2011) è un’amara parabola sull’impossibilità di una felicità condivisa. Nel 2018 Mondadori ha pubblicato Una cosa sull’amore.



© 2010-2023 - Salotto Conti - C.F. CNTGNN51CO8D612D