Una mongolfiera per i giovani scrittori


«Metropoli» , 14/09/2010
Recensione di Jacopo Nesti


Non passa mese che radio o giornali rilancino il grido d’allarme dell’esperto di turno per l’analfabetismo di ritorno e per la crisi della scrittura in generale. A questo se ne associa spesso un altro che lamenta come giovani e giovanissimi, inghiottiti dal linguaggio sincopato degli sms, stiano progressivamente perdendo la capacità di esprimersi in italiano corretto. Perciò è con grande piacere che introduciamo il volume Amori stretti, raccolta di 18 storie selezionate dalla prima edizione del Premio Letterario ArtediParole, in uscita per Polistampa e presentato al pubblico il prossimo 16 settembre (ore 21.30) presso il salotto letterario Conti a Sesto Fiorentino (via Cesare Battisti, 24). Il concorso letterario infatti è rivolto agli studenti delle scuole superiori di Prato e Firenze, e si prefigge lo scopo - come scrive il curatore Gianni Conti nella sua introduzione - «di dissodare un terreno che in questo periodo di crisi non solo economica rimane troppo incolto: il mondo dei Giovani». L’idea è assolutamente condivisibile e meritoria perché offre loro uno spazio, uno sbocco, un pezzo di cielo libero dalle fronde degli alberi adulti nei quali loro possano finalmente proiettare i loro sogni e far crescere i propri talenti. Che poi si tratti di coltivazione letteraria è ancora meglio, in quanto questa forma di espressione ha fra i suoi tanti pregi preziosissime prerogative per la nostra società: è democratica (chiunque può scrivere) e racconta la realtà che ci circonda, costituendo una testimonianza sulle infinite facce del mondo, che altrimenti rimarrebbero senza voce, senza luce, e molto spesso senza verità e giustizia. La nostra speranza dunque è che quest’esperienza prosegua, continui a crescere, si sviluppi e riesca a «dissodare» il maggior numero di giovani sottraendoli alla cappa dell’omologazione conformista. Accanto vi presentiamo il racconto vincitore, Monadi di Mattia Cavicchi, che nel panorama generale del volume, caratterizzato da un sorprendente livello di scrittura, si distingue per l’assoluta originalità del soggetto.





     

 
© 2010-2020 - Salotto Conti - C.F. CNTGNN51CO8D612D