Martedì 3 luglio alle 21,30, Salotto Conti a Sesto Fiorentino

Storia di un manoscritto di Dianora Tinti


Prossimo appuntamento martedì 3 luglio alle 21,30, Salotto Conti a Sesto Fiorentino.

Cinquant’anni, sposata con due figli, Laura lavora in una casa editrice. Un giorno le capita fra le mani un manoscritto misterioso, che sembra riguardarla da vicino. L’autore è infatti Giulio, un vecchio amore conosciuto ai tempi dell’università e abbandonato in seguito a un incidente d’auto in cui Laura ha perso la memoria. Con la scoperta inizia la spasmodica ricerca di una verità che forse non esiste, un viaggio nel passato che coinvolgerà anche Giulio, costretto ad uscire dallo sterile mondo che nel frattempo si è costruito e affrontare nuovamente la realtà. Sullo sfondo la Maremma, con il suo paesaggio capace di sprigionare ancora oscure alchimie e misteriosi poteri. 
Un romanzo che è più di una storia d’amore: è un intreccio di amicizie, vite e segreti, un affresco onirico delle debolezze umane, viste dal punto di vista sia maschile che femminile. 


Dianora Tinti è nata e lavora a Grosseto. Laureata in Scienze Economiche all’Università di Siena, vive in Maremma.
Nel 2007 pubblica con successo il romanzo Il pizzo dell’aspide, appassionante storia d’amore giunta alla decima ristampa. Ottiene la Menzione d’onore al XIV «Trofeo Penna d’autore» 2008, il Diploma d’onore al «Folle Cupido» 2009, il II posto al Premio letterario «Città di Montecatini» 2009. Con Il Giardino delle esperidi ha vinto il Premio Speciale della Giuria al concorso nazionale «Il litorale» di Massa Carrara.  


Per informazioni: info@salottoconti.it
Tel. 055 4487600 o 055 5000277 

Per acquistare il libro



     

 
© 2010-2019 - Salotto Conti - C.F. CNTGNN51CO8D612D