Giovedì 7 Luglio 2022 - c/o Libreria Rinascita - Via Antonio Gramsci, 334 - Sesto Fiorentino

La vita agra - di Luciano Bianciardi


Giovedì 7 Luglio 2022

ore 21:00

presso la Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino

(Via Antonio Gramsci, 334)

 il Salotto Conti discuterà sul libro:

 La vita agra
di Luciano Bianciardi

La vita agra

Autore:         Luciano Bianciardi
Editore:        Feltrinelli
Collana:        Universale economica
Anno edizione:       2013
Formato:     Tascabile
In commercio dal: 8 maggio 2013
Pagine:         199 p., Brossura
EAN:              9788807881640






"La vita agra" segnò per Luciano Bianciardi il momento dell’autentico successo, un successo che non tardò a fare entrare in sofferenza un intelletto indipendente come il suo. Il romanzo, ampiamente autobiografico, vede il protagonista lasciare la provincia e con essa la moglie e il figlioletto per andare a vivere a Milano. L’intento iniziale è far saltare un grattacielo, per vendicare i minatori morti in un incidente causato dalla scarsa sicurezza sul lavoro (il riferimento è all’incidente alla miniera di Ribolla del 1954, in cui persero la vita quarantatré minatori). Ma il protagonista vive in perenne bilico fra voglia di far esplodere il sistema e desiderio di esserne riconosciuto... A cinquant’anni dalla prima pubblicazione nel 1962, "La vita agra" resta uno sguardo sulle conseguenze umane e sociali del boom economico italiano, ricco di una scrittura irrequieta, precisa, impossibile da imbrigliare. Al romanzo si ispirò il celebre film "La vita agra" di Carlo Lizzani, con Ugo Tognazzi che interpretava il Bianciardi/protagonista.


Luciano Bianciardi

Libri di Luciano Bianciardi

Luciano Bianciardi

1922, Grosseto

 

Laureato in filosofia, professore di liceo e direttore della Biblioteca Chelliana di Grosseto, scrive insieme a Carlo Cassola "I minatori della Maremma", un’inchiesta pubblicata su "L’Avanti!" e poi raccolta in volume per Laterza nel 1956. Trasferitosi a Milano nel 1954, lavora come redattore, giornalista, traduttore dall’inglese, sceneggiatore. Tra le sue numerose opere si ricordano: "Il lavoro culturale" (Feltrinelli, 1957), "L’integrazione" (Bompiani, 1960), "Da Quarto a Torino. Breve storia della spedizione dei Mille" (Feltrinelli, 1960), "La vita agra" (Rizzoli, 1962), "La battaglia soda" (Rizzoli, 1964), "Aprire il fuoco" (Rizzoli, 1969), "La solita zuppa e altre storie" (Bompiani, 1994). Le opere complete sono raccolte nei due volumi "L’antimeridiano" (Isbn, 2005 e 2008).
Dopo un periodo di oblio, la biografia di Pino Corrias "Vita agra di un anarchico" (Baldini e Castoldi, 1993) ne riportò in auge l’opera, oggi molto apprezzata per la qualità della scrittura e per la vena antimoderna. Fonte immagine: sito editore Feltrinelli.





     

 
© 2010-2022 - Salotto Conti - C.F. CNTGNN51CO8D612D