Giovedì 10 Settembre 2020 - c/o Bar della Biblioteca Ragionieri (Sesto Fiorentino)

Il tunnel - di Abraham B. Yehoshua


Aggiornamento!

Dopo molti mesi di sospensione di ogni programma,

il Salotto Conti riprenderà la propria attività riprogrammando

l’evento inizialmente previsto per lo scorso 12 marzo.

La serata si svolgerà in modalità “all’aperto”

presso il Bar della Biblioteca di Sesto Fiorentino

Giovedì 10 Settembre 2020

con apericena alle ore 19:30.

Dalle ore 21, discussione sul libro:

 Il tunnel

di Abraham B. Yehoshua

Il tunnel

Traduttore: Alessandra Shomroni
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2020
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 gennaio 2020
Pagine: 400 p.
  • EAN: 9788806243470
  •  

Una toccante meditazione sull’identità e sull’amore, sui gesti che è necessario compiere prima di congedarsi. Una vicenda intima e privata che s’intreccia a doppio filo con quella collettiva e politica del popolo palestinese e di quello israeliano.

Come può un uomo come Zvi Luria, che è sempre stato affidabile e solido, un punto di riferimento per famiglia e amici, un ingegnere che costruiva strade e tunnel, scendere a patti con il proprio inevitabile declino mentale? Come possono farlo sua moglie e i suoi figli? Come ci si comporta di fronte alla razionalità che lentamente svanisce? E come si affronta la paura? Yehoshua costruisce intorno a queste domande una toccante meditazione sull’identità e sull’amore, sui gesti che è necessario compiere prima di congedarsi. Una vicenda intima e privata che s’intreccia a doppio filo con quella collettiva e politica del popolo palestinese e di quello israeliano, vicinissimi eppure cosí distanti dal trovare un modo per esistere insieme.

 

Abraham B. Yehoshua - Scrittore e drammaturgo israeliano, nasce a Gerusalemme il 19 dicembre 1936 da una famiglia d’origine sefardita. Il padre Yaakov Yehoshua è uno storico. Ha insegnato nelle Università statunitensi Harvard di Chicago e Princeton e Letteratura comparata presso l’Università di Haifa. Durante la sua permanenza a Parigi ricopre anche il ruolo di Segretario Generale dell’Unione Mondiale degli Studenti Ebrei. Il suo primo libro è una raccolta di racconti, Mot Hazaken (La morte del vecchio), ed è del 1962.

Tra i suoi romanzi: L’amante (1977), Un divorzio tardivo (1982), Cinque stagioni (1987), Il signor Mani (1990),Ritorno dall’India (1994), Viaggio alla fine del millennio (1997), La sposa liberata (2002), Tre giorni e un bambino(2003), Il responsabile delle risorse umane (2004) e Fuoco amico (2008 e 2009), tradotti in Italia da Einaudi, che ha anche pubblicato Il lettore allo specchio (2003), Tutti i racconti (1999), i saggi Il potere terribile di una piccola colpa, Etica e letteratura (2000), la commedia Possesso (2001), gli articoli Diario di una pace fredda (1996), il saggioAntisemitismo e sionismo (2004), il libretto d’opera Viaggio alla fine del millennio, tratto dall’omonimo romanzo, e la raccolta di saggi Il labirinto dell’identità. Scritti politici (2009).

Nel 2005 sono uscite la raccolta di racconti L’ultimo comandante, la pièce Una notte di maggio e i due racconti illustrati da Altan raccolti in Un cagnolino per Efrat. Nel 2009 Einaudi ha pubblicato il volume Trilogia d’amore e di guerra che riunisce i romanzi L’amante, Un divorzio tardivo e Cinque stagioni. Del 2011 è La scena perduta(Einaudi).

Con Casagrande nel 2000 pubblica Il cuore del mondo; con Elliot pubblica nel 2007 Sedici feriti-Vaduccia, scritto con Eliam Kraiem; per la casa editrice E/O nel 2012 esce Ebreo, israeliano, sionista: concetti da precisare.

Tra gli editori italiani che hanno pubblicato suoi scritti anche Giuntina e Leonardo.

 





     

 
© 2010-2022 - Salotto Conti - C.F. CNTGNN51CO8D612D