Giovedì 12 Marzo 2020 - Biblioteca Ragionieri (Sesto Fiorentino)

Il tunnel - di Abraham B. Yehoshua


Giovedì 12 Marzo 2020

Inizio alle ore 21

Biblioteca di Sesto Fiorentino, Sala Giovani

(Piazza della Biblioteca, 4)

 Il Salotto Conti discuterà sul libro:

 Il tunnel

di Abraham B. Yehoshua

Il tunnel

Traduttore: Alessandra Shomroni
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2020
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 gennaio 2020
Pagine: 400 p.
  • EAN: 9788806243470
  •  

Una toccante meditazione sull’identità e sull’amore, sui gesti che è necessario compiere prima di congedarsi. Una vicenda intima e privata che s’intreccia a doppio filo con quella collettiva e politica del popolo palestinese e di quello israeliano.

Come può un uomo come Zvi Luria, che è sempre stato affidabile e solido, un punto di riferimento per famiglia e amici, un ingegnere che costruiva strade e tunnel, scendere a patti con il proprio inevitabile declino mentale? Come possono farlo sua moglie e i suoi figli? Come ci si comporta di fronte alla razionalità che lentamente svanisce? E come si affronta la paura? Yehoshua costruisce intorno a queste domande una toccante meditazione sull’identità e sull’amore, sui gesti che è necessario compiere prima di congedarsi. Una vicenda intima e privata che s’intreccia a doppio filo con quella collettiva e politica del popolo palestinese e di quello israeliano, vicinissimi eppure cosí distanti dal trovare un modo per esistere insieme.

 

Abraham B. Yehoshua - Scrittore e drammaturgo israeliano, nasce a Gerusalemme il 19 dicembre 1936 da una famiglia d’origine sefardita. Il padre Yaakov Yehoshua è uno storico. Ha insegnato nelle Università statunitensi Harvard di Chicago e Princeton e Letteratura comparata presso l’Università di Haifa. Durante la sua permanenza a Parigi ricopre anche il ruolo di Segretario Generale dell’Unione Mondiale degli Studenti Ebrei. Il suo primo libro è una raccolta di racconti, Mot Hazaken (La morte del vecchio), ed è del 1962.

Tra i suoi romanzi: L’amante (1977), Un divorzio tardivo (1982), Cinque stagioni (1987), Il signor Mani (1990),Ritorno dall’India (1994), Viaggio alla fine del millennio (1997), La sposa liberata (2002), Tre giorni e un bambino(2003), Il responsabile delle risorse umane (2004) e Fuoco amico (2008 e 2009), tradotti in Italia da Einaudi, che ha anche pubblicato Il lettore allo specchio (2003), Tutti i racconti (1999), i saggi Il potere terribile di una piccola colpa, Etica e letteratura (2000), la commedia Possesso (2001), gli articoli Diario di una pace fredda (1996), il saggioAntisemitismo e sionismo (2004), il libretto d’opera Viaggio alla fine del millennio, tratto dall’omonimo romanzo, e la raccolta di saggi Il labirinto dell’identità. Scritti politici (2009).

Nel 2005 sono uscite la raccolta di racconti L’ultimo comandante, la pièce Una notte di maggio e i due racconti illustrati da Altan raccolti in Un cagnolino per Efrat. Nel 2009 Einaudi ha pubblicato il volume Trilogia d’amore e di guerra che riunisce i romanzi L’amante, Un divorzio tardivo e Cinque stagioni. Del 2011 è La scena perduta(Einaudi).

Con Casagrande nel 2000 pubblica Il cuore del mondo; con Elliot pubblica nel 2007 Sedici feriti-Vaduccia, scritto con Eliam Kraiem; per la casa editrice E/O nel 2012 esce Ebreo, israeliano, sionista: concetti da precisare.

Tra gli editori italiani che hanno pubblicato suoi scritti anche Giuntina e Leonardo.

 





     

 
© 2010-2020 - Salotto Conti - C.F. CNTGNN51CO8D612D