Prossimo appuntamento giovedì 12 dicembre alle 21,30,via Cesare Battisti 24, Sesto Fiorentino

Il paese delle oche: il teatro del Grand Guignol in Italia


di Francesco Ruchin

con un saggio introduttivo di Marino Biondi.

All’incontro saranno presenti l’autore e Marino Biondi, docente di storia della critica dell’Università di Firenze.





Grand Guignol è il nome di un teatro parigino situato nel 9e arrondissement che, dal 1897 fino alla chiusura nel 1963, si specializzò in spettacoli decisamente macabri e violenti. Il nome Guignol deriva da una marionetta ideata dal burattinaio Laurent Mourguet, raffigurante un operaio dell’industria serica di Lione, noto per la sua irriverenza e la sua tenacia, grazie alle quali difendeva i propri diritti scornando inevitabilmente i "potenti".

Le rappresentazioni si servivano spesso di effetti speciali più o meno rudimentali ed erano incentrate soprattutto sulla potenza visiva delle immagini orrorifiche, sulla sofferenza degli innocenti, sugli infanticidi, sull’insanità e la vendetta. Spesso contenevano riferimenti all’occultismo e al paranormale e, occasionalmente, venivano rappresentate anche scene di sesso e di perversione sessuale.

In Italia il Grand Guignol fu importato nel 1908 da Alfredo Sainati, con la sua Compagnia del Grand-Guignol.






     

 
© 2010-2019 - Salotto Conti - C.F. CNTGNN51CO8D612D